Come i social cambiano il tempo?

Social Media Weather

Sarebbe bello poter cambiare una giornata di pioggia in una giornata di sole con un semplice tweet, un rapido like o un pin di trend!

Social Weather IconFortunatamente, nell’era in cui la maggioranza della popolazione mondiale possiede un account Facebook o Twitter, l’Homo Digitalis non ha ancora di questi poteri. Immaginatevi se ognuno di noi avesse la facoltà di comandare gli agenti atmosferici: sarebbe una catastrofe! D’altro canto, nonostante le grandi potenzialità che il web 2.0 offre, nemmeno la più grande community di social-addicted sarebbe in grado di contrastare un uragano o prevenire terremoti e inondazioni.

Social Weather Icon SecondTuttavia, nei momenti in cui i tempi di reazione divengono sempre più stretti e i tradizionali media sono sovraccarichi di flussi di dati, i social media potrebbero rappresentare un mezzo di comunicazione immediato, rapido e potente. A tale proposito, i ricercatori dell’ università “Ben-Gurion” del Negev hanno proposto la tesi secondo la quale i canali social avrebbero un ruolo di primo piano tra i canali di comunicazione nelle situazioni di emergenza: grazie a una sorta di meccanismo di autoregolazione interna, le community sono talmente rapide e capillari nella diffusione delle notizie da riuscire a battere sul tempo i notiziari più solerti.
Un altro aspetto indubbiamente interessante della ricerca presentata dall’università Ben-Gurion è relativo alle reazioni più comuni dell’ Homo Digitalis durante una situazione di emergenza che ci permette di classificare l’animale social in 4 tipologie di utenti:

  • Gli Innovatori: cambiano e migliorano i loro social in base a speciali circostanze;
  • I Reattivi: cercano di assistere la popolazione colpita servendosi di Facebook e Twitter, magari per la prima volta;
  • I Preparati: coloro che usano regolarmente i social media, ma in situazioni di tragedia aumentano copiosamente il numero di post e pubblicazioni;
  • I Proattivi: coloro che “sfruttano” i social media per promuovere, organizzare ed aiutare attivamente durante un’emergenza.

Come volevasi dimostrare: i social media possono cambiare il tempo! Ovviamente stiamo parlando dei tempi di reazione di fronte alle situazioni di emergenza, in cui anche una manciata di secondi può fare la differenza.

Social Weather

Share it