Cookies: il tuo sito è a norma di legge?

Cookies: come mettere a norma il tuo sito

La deadline per adeguare tutti i siti web in conformità alle normative introdotte dal Garante Privacy è sempre più vicina: il 3 giugno 2015 entrerà infatti ufficialmente in vigore il provvedimento per l’Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie. Ciò significa che hai ancora pochi giorni per identificare i cookies presenti sul tuo spazio web e rendere il tuo sito a norma di cookie law.
Da dove iniziare, quindi? E come agire per non incorrere in sanzioni?


Una domanda per iniziare: quali cookies utilizza il tuo sito?


I cookies, letteralmente “biscottini”, sono codici di tracciamento utilizzati per memorizzare preferenze, dati e informazioni relativi all’utente che naviga un sito. In pratica, sono delle stringhe di testo che consentono di semplificare le funzionalità di navigazione e di creare profili relativi all’utente, per inviare messaggi pubblicitari in target.
A livello legislativo, i cookies vengono divisi in due categorie principali:

Cookies tecnici

Utili a migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, sono utilizzati da quasi tutti i siti web, compresi quelli che sfruttano strumenti come Google Analytics o i CMS. Questi cookies sono solitamente installati dal gestore del sito, e permettono l’utilizzo di comuni servizi quali l’autenticazione a un sito web, la geolocalizzazione, il riconoscimento della lingua e altre funzionalità ormai necessarie nel mercato digitale;

Cookies di profilazione

Memorizzano le informazioni relative alla navigazione per creare profili relativi agli utenti e trasmettere loro messaggi pubblicitari in target.
Se il tuo sito ha degli spazi dedicati agli annunci di Google AdSense o è collegato a un qualsiasi social network, probabilmente sta utilizzando questa tipologia di cookies!


A questo punto, ti sarà forse chiaro a quale categoria appartengono i cookies utilizzati dal tuo sito.
Bene. Come agire per rendere il tuo spazio sul web a norma di legge?


La normativa sui cookies: cosa contiene e quali azioni richiede

come si ricava la lista dei cookiesA partire da giugno 2015, ogni sito web che adotta cookies di profilazione  (propri o di terze parti) dovrà farne comunicazione all’utente tramite “una prima informativa breve“, contenuta in un banner a comparsa immediata sulla home page (o altra pagina tramite la quale l’utente può accedere al sito), integrata da un’informativa estesa, alla quale si accede attraverso un link cliccabile dall’utente”.
Ciò significa che su tutti i siti web sono necessari i seguenti adeguamenti:

      • la creazione di un banner o un pop-up discontinui con la pagina, contenenti la prima informativa “breve” prevista dalla legge. Secondo il provvedimento, non è sufficiente inserire il messaggio nella Home del tuo sito, ma è necessario che appaia su ogni pagina di possibile ingresso, per essere certi che l’utente visioni il messaggio nel momento in cui inizia la propria navigazione;
      • la richiesta all’utente di un’azione specifica di consenso ai cookies per proseguire la navigazione, che può consistere nella chiusura del messaggio utilizzato per la comunicazione o in un semplice click sulla tua pagina web;
      • il collegamento del banner o del pop-up a un’informativa estesa, nella quale è necessario inserire una lista dettagliata dai cookies utilizzati dal tuo sito e indicare le eventuali azioni di profilazione attuate.

 

Per quanto riguarda invece i siti che adottano solo cookies tecnici, sarà sufficiente dichiararne l’utilizzo (e la relativa lista) nella Privacy Policy del sito, senza particolari operazioni che creino discontinuità con la navigazione, in quanto non è necessario il consenso preventivo degli utenti per il loro utilizzo.


Come mettersi in regola, senza rischiare sanzioni

 

Come predisporre l'informativa sui cookiesCome ricavo la lista dei cookies installati sul mio sito? Come scrivo l’informativa estesa? E, soprattutto, come mi regolo per mettere tutto online nella maniera corretta?
Sul web, esistono diversi servizi online open source che offrono la possibilità di verificare l’utilizzo di cookies da parte del proprio sito web, ma i risultati ottenuti con questi strumenti sono poco attendibili o limitati ai cookie di profilazione.
La soluzione ideale per essere certi di non incorrere in sanzioni è quella di avvalersi di una duplice consulenza:

      • un legale specializzato nella web law, in grado di assisterti legalmente nella stesura dell’informativa estesa e nella creazione dei contenuti del messaggio informativo;
      • una web agency o un webmaster in grado di darti l’assistenza tecnica per rendere il tuo sito a norma di legge.

In qualità di agenzia e fornitore dei servizi di hosting e registrar, Ad Comunicazione ha predisposto una pacchetto di servizi interamente dedicata alla normativa sui cookies, che comprende anche la consulenza diretta di un legale specializzato:
      • analisi della conformità del tuo sito al provvedimento (sono già in regola, oppure manca qualcosa?);
      • analisi tecniche per determinare i cookies utilizzati nel sito;
      • predisposizione dello strumento di avviso e accettazione (pop-up o banner)
      • redazione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie di profilazione nel sito e/o dell’informativa semplificata sui cookie tecnici;
      • consulenza e certificazione della messa a norma del sito da parte di un legale esperto in diritto del web;

Se desideri ricevere consulenza e supporto in materia di cookies, o accedere ai pacchetti di adeguamento per le aziende, puoi inviare una richiesta tramite la pagina Contatti!

Share it